TenDance 2017 / dialogo con il presente

Arrivato alla VI edizione, TenDance, il festival pontino di danza contemporanea, ha luogo quest'anno dall'11 novembre al 2 dicembre a Latina e a Priverno.
Con il sottotitolo "dialogo con il presente" vogliamo rimandare alla funzione per noi più importante del festival, quella di dotarci di strumenti culturali di lettura della realtà attuale.
La danza, forma d'arte prediletta dal nostro festival, è fondata sulla presenza concreta e fisica sia di chi si esibisce sul palcoscenico, sia di chi assiste come spettatore, proprio perché utilizza il corpo come mezzo espressivo e la performance dal vivo come modalità di fruizione.
Abbiamo invitato artisti giovani e più maturi, alcuni di fama internazionale, tutti distinti da un'alta qualità professionale largamente riconosciuta. A loro il compito di farci viaggiare, sognare, pensare, o anche dialogare con chi ci sta accanto. Accoglieremo le loro visioni, suggestioni, domande e provocazioni, formulate attraverso immagini, suono, movimento. Attraverso la danza, appunto.
Quest'anno abbiamo scelto come immagine del festival una donna che si spinge contro un muro in un gesto di grande forza. E' una provocazione, ma solo assistendo agli spettacoli del festival potremo scoprire se lei tenta di uscire dalla prigione della propria solitudine, oppure se si scaglia contro un mondo ostile, o altro ancora.
Come tutti gli anni, oltre agli spettacoli, TenDance offrirà anche altre attività, tutte pensate per aiutarci nella costruzione di questo dialogo con il presente”.
Il focus tematico scelto quest'anno è "la relazione fra coreografia e composizione della musica nell'ambito della danza contemporanea" e, attraverso un laboratorio pratico e un incontro con coreografi, compositori e studiosi presso il Conservatorio "Ottorino Respighi" di Latina, sarà possibile approfondire la conoscenza delle pratiche artistiche che si legano a questo tema. Tema che incontreremo anche in molti degli spettacoli presenti al festival.
Per chi studia danza o anche per i semplici appassionati ci sarà la possibilità di partecipare a Latina e a Priverno ad altri quattro laboratori tenuti da artisti ospiti con i loro spettacoli al festival.
Quest'anno ospiteremo una compagnia per una settimana di residenza creativa, dando così al pubblico di TenDance l'occasione di cogliere un momento di "work in progress" della creazione di uno spettacolo.
TenDance vuole suggerire un vissuto e una lettura diversa dei luoghi che viviamo nel quotidiano, per questo abbiamo programmato le attività del festival in diverse location, comunque attigue, fra Latina e Priverno, fra il centro e la periferia di Latina, quasi a voler tracciare una rete di luoghi culturali che suggeriscano una mobilità diversa nel nostro habitat e che vogliono contribuire ad accrescere la qualità della vita delle città e di tutti.
In questi anni il festival è riuscito a costruire un pubblico di fedelissimi al quale si aggiungono ogni anno nuovi spettatori, per questo ringraziamo i nostri partner, quelli già consolidati e quelli nuovi, tutte le persone e le istituzioni private e pubbliche che hanno accolto le nostre proposte con entusiasmo, e con i quali stiamo collaborando per creare un prezioso tessuto di relazioni e buone pratiche che possa essere un modello anche oltre i confini del Agro Pontino.

Ricky Bonavita e Theodor Rawyler
Direttori artistici del Festival


 

Con grande soddisfazione e vanto dell’Amministrazione comunale, quest’anno Latina ospita la VI edizione del festival pontino di danza contemporanea TenDance, sostenuto dal MIBACT – Ministero dei Beni e delle Attività culturali e del Turismo e dalla Regione Lazio, collaborazione che connette maggiormente la nostra città al sistema culturale regionale e nazionale.
Due settimane saranno dedicate alla danza – ‘linguaggio non verbale’ per eccellenza – nei luoghi deputati all’arte. Scelti con cura, Conservatorio, Teatro, Museo Civico accoglieranno laboratori, spettacoli, incontri dedicati.
Il festival si inserisce così nel nostro progetto culturale per Latina come elemento che potrà essere ricorrente, coinvolgendo luoghi pubblici e privati ed offrendo ai cittadini la possibilità di conoscere una delle più belle forme d'arte nei diversi luoghi centrali e periferici della città.
Sarà entusiasmante, per chi lo vorrà, lasciarsi coinvolgere dalla passione e dall’abilità dei protagonisti.

Antonella Di Muro
Assessore alla cultura, Comune di Latina

 

Il primo incontro con Priverno, Ricky Bonavita e Theodor Rawyler, direttori artistici della Compagnia Excursus, lo hanno avuto lo scorso agosto. Le loro coreografie sono state le protagoniste di una calda e affascinante sera estiva nel centro storico della nostra città.
Già allora iniziammo a discutere della possibilità di portare TenDance a Priverno. Si trattava solo di una proposta o poco più, ma è difficile negarne l’interesse. Con il passare delle settimane quella semplice proposta si è trasformata in un’occasione da non perdere e grazie anche alla collaborazione e al supporto di Julia Borretti e Titta Ceccano della compagnia “Matutateatro”, direttori artistici del Teatro Comunale di Priverno, la sesta edizione del festival pontino di danza contemporanea, dal 30 novembre al 2 dicembre 2017, sarà ospite del teatro di via Domenico Marzi.
Per la nostra città un grande onore. La danza, arte del movimento per eccellenza, sarà capace di regalarci un’esperienza culturale di primo ordine.
Gli spettacoli, le performance e i laboratori organizzati dall’associazione culturale Rosa Shocking, potranno essere vissuti anche dai ragazzi frequentanti le scuole di Priverno, un motivo in più per considerare il festival Tendance una ottima chance.
Come Amministrazione Comunale abbiamo sempre lavorato per creare le condizioni ideali affinché iniziative di alto livello culturale potessero essere ospitate a Priverno e ora iniziamo a raccogliere i primi frutti.
Gli auguri più sinceri di buon festival a tutti coloro che nei diversi ruoli parteciperanno.

Sonia Quattrociocche
Assessore alla cultura, Comune di Priverno

 

CREDITI

UN PROGETTO DI ROSA SHOCKING ASSOCIAZIONE CULTURALE
DIREZIONE ARTISTICA RICKY BONAVITA E THEODOR RAWYLER
DIREZIONE ORGANIZZATIVA DANILA BLASI
AMMINISTRAZIONE LETIZIA COPPOTELLI
SEGRETERIA ORGANIZZATIVA E LOGISTICA MANUELA CIRFERA
DIREZIONE TECNICA ANDREA GRASSI
FOTO E STORYTELLING PER IMMAGINI MARIA CRISTINA VALERI
PROMOZIONE EMILIANO SOLFERINO
PROGETTO GRAFICO EDITORIALE E WEB LORENZO GIANSANTE
UFFICIO STAMPA E COMUNICAZIONE BENEDETTA BOGGIO

 

© 2018 Ass.Cult. Rosa Shocking - Via dei Prati Fiscali 215 - 00141 Roma - P.I. 07636041001
CONTATTI | PRIVACY POLICY
Powered by Sitoperte.com & Joomla-sitiweb.com
Utilizziamo i cookie, anche di terze parti, per assicurarti la migliore esperienza possibile sul nostro sito. Continuando a navigare acconsenti all’uso dei Cookie.
Maggiori Informazioni Ok Declina